Sommario

oggi è Lunedí 30 novembre 2020

Cerca

Pubblicità legale

Servizi on line


Organismi di Partecipazione

Pari Opportunità

Associazionismo

Partecipazione dei cittadini


Aggiornato domenica 8 novembre 2020
Voto domiciliare per elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l'allontanamento dall'abitazione.

VOTO DOMICILARE

É l'esercizio del diritto di voto al proprio domicilio.

Con l'approvazione della Legge 7 maggio 2009, n. 46 viene esteso il diritto al voto domiciliare anche ad altre categorie, ossia agli elettori intrasportabili affetti da gravissime infermità.

Infatti, oltre agli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano, sono ammessi al voto domiciliare anche gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile.

Occorre UNA DICHIARAZIONE IN CARTA LIBERA attestante la volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui si dimora, con indicazione esatta e completa dell'indirizzo e un recapito telefonico.

In calce è presente un modello di dichiarazione.

Alla domanda vanno allegati:

1. la copia della tessera elettorale e del documento di identità

2. la certificazione sanitaria, rilasciata dal funzionario medico designato dai competenti organi dell'azienda sanitaria locale, in data non anteriore al 45° giorno antecedente la votazione; tale certificazione medica, per non indurre incertezze, dovrà riprodurre l'esatta formulazione normativa, attestando quindi la sussistenza, in capo all'elettore, delle condizioni di infermità di cui al comma 1, dell'art. 1 della legge n. 46/2009, con prognosi di almeno 60 giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato, ovvero delle condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali. Tale certificazione, inoltre, potrà attestare la necessità del cosiddetto “accompagnatore” per l'esercizio del voto.

La domanda di ammissione al voto domiciliare deve essere presentata:

dall' 11 agosto 2020 al 31 agosto 2020 (la modifica nomativa ha anticipato la scadenza al 20° giorno antecedente la consultazione) e NON deve essere ripresentata in caso di turno di voto di ballottaggio

Fac simile Modello di dichiarazione

A conclusione della relativa istruttoria, verrà rilasizto a ciascun elettore che sia stato ammesso al voto a domicilio, un'attestazione dell'avvenuta inclusione negli appositi elenchi.

Il voto sarà raccolto, durante le ore in cui è aperta la votazione, dal presidente dell'ufficio elettorale di sezione nella cui circoscrizione è ricompresa la dimora espressamente indicata dall'elettore, con l'assistenza di uno degli scrutatori del seggio e del segretario.


Le sedi ASL certificative sono:

Le certificazioni saranno rilasciate con le seguenti modalità:

[torna su]