Sommario

oggi è Martedí 20 ottobre 2020







Cerca
Servizi on line

Servizi on line


Organismi di Partecipazione

Pari Opportunità

Associazionismo

Partecipazione dei cittadini


Aggiornato venerdì 30 giugno 2017
Regolamento Commissione pari opportunità

(Modificato ed integrato con delibera di Consiglio Comunale n. 26 del 28.05.2015)

Per l´effettiva attuazione del principio di parità stabilito dall'art.3 della Costituzione e dal Capo III della Carta dei Diritti Fondamentali dell'Unione Europea è istituita presso il Comune di Pagani la "Commissione Comunale per le Pari Opportunità".

La Commissione per le pari opportunità è individuata quale strumento operativo del Comune al fine di garantire parità a tutti i cittadini di ambedue i sessi e di adottare azioni positive per valorizzare la presenza femminile nella gestione della vita della comunità e per favorire l’equilibrio delle rappresentanze ai sensi del vigente statuto”

[torna su]



La Commissione quale organo consultivo e propositivo del Consiglio Comunale e della Giunta ha sede presso la Casa Comunle e si riunisce presso un locale della stessa.

[torna su]



La Commissione esercita la sua attività ed il suo ruolo in piena autonomia funzionale, opera in stretto rapporto con gli Enti sovra comunali e con il mondo associazionistico del terzo settore;

Assume iniziative e formula proposte e progetti in ordine alle finalità contenute nell´art.1.

In particolare intende:

[torna su]



[torna su]



La Commissione sarà costituita da:

I membri di cui al punto a) saranno individuati dal Sindaco, nell’ambito delle candidature pervenute, e ratificati in Consiglio Comunale.

I membri di cui al punto c) saranno individuati, rispettivamente, dalla maggioranza e dalla minoranza consiliare e ratificati in Consiglio Comunale.

La Commissione è costituita, con apposita deliberazione consiliare, nella stessa seduta in cui si procede alla ratifica dei membri di cui ai punti a), b) e c).

Qualora nei termini prefissati le Associazioni o il Distretto Socio-Sanitario non dovessero inviare i nominativi il Sindaco provvederà alla nomina.

[torna su]



La commissione dura in carica tre anni e i membri sono rieleggibili una sola volta consecutiva.

I membri della commissione decadono automaticamente per dimissioni o per tre assenze consecutive ed ingiustificate alle sedute della commissione.

Il Sindaco, in tal caso, provvede alla sostituzione nell’ambito delle candidature già acquisite.

La decadenza o le dimissioni di un componente designato dal Consiglio comunale devono essere comunicate al Presidente del Consiglio.

Alla surroga si provvede nella prima seduta consiliare utile.

[torna su]



Il Sindaco convoca la prima riunione della Commissione entro trenta (30) giorni dalla costituzione , ai sensi dell'art.5, comma 4

[torna su]



Nella prima riunione, la Commissione- regolarmente convocata dal Sindaco - procede all´elezione del Presidente, del Vicepresidente e del Segretario, con il voto della maggioranza dei componenti.

Le votazioni avvengono a scrutinio segreto.

[torna su]



La Commissione viene convocata ogni qualvolta il Presidente lo ritenga opportuno o la metà dei componenti lo richieda.

Qualora la convocazione sia richiesta dalla metà dei componenti, questi devono presentare richiesta scritta al Presidente che dispone la convocazione della Commissione entro e non oltre dieci giorni dalla richiesta.

La Convocazione avviene mediante l'invio dell'ordine del giorno, almeno cinque giorni prima di quello fissato per la riunione. Nei casi di urgenza è sufficiente l'invio almeno ventiquattro ore prima.

Per la validità della seduta è necessaria la presenza di almeno quattro componenti della Commissione; per la validità delle deliberazioni è necessario il voto favorevole della maggioranza dei presenti.

Delle sedute della Commissione va redatto un verbale che è tenuto a disposizione di ciascun componente

[torna su]



La Commissione promuove e sviluppa rapporti di collaborazione, di consultazione con:

[torna su]



La Commissione presenta entro il 28/02 di ogni anno all'Assessorato competente, in base alle proposte emergenti dal terrritorio, il programma delle iniziative volte a realizzare la parità di diritti tra uomo e donna , anche nell'ambito della condizione familiare.

Fornisce, inoltre, la relazione conclusiva in sede di conto consuntivo

[torna su]



Per le spese destinate alla realizzazione delle finalità della Commissione ed al suo funzionamento, il Comune provvede allo stanziamento di fondi in apposito capitolo riservato alle iniziative in materia di pari opportunità.

Per gli oneri finanziari si provvederà con l´istituzione di un apposito capitolo nel Bilancio.

La partecipazione alla Commissione è a titolo gratuito.

[torna su]



Per saperne di più